La nostra guida continua! Ecco altri 5 stili da cui prendere ispirazione. Che ne pensate?

DOTWORK

È uno stile di tatuaggio decisamente nuovo che si ispira ad una corrente pittorica sviluppatasi prevalentemente in Francia a cavallo tra l‘800 e il 900, il puntinismo. Il colore viene scomposto in una serie di piccolissimi punti che giocano tra loro nella dimensione e nella loro vicinanza, creando grazie alla variazione di intensità ombre e movimento. Spesso nei tattoo realizzati con questa tecnica vengono riprodotti famosi dipinti dei maestri di questa corrente pittorica. Se decidi di regalarti un nuovo tatuaggio in questo stile cerca un artista specializzato. Il dotwork richiederà infatti una estrema precisione nell’esecuzione da parte del tatuatore,nessuna fretta e molta pazienza da parte tua.

  

GEOMETRICO

Giocare con la geometria, questo è il senso dello stile del tatuaggio geometrico. Fatti di linee decise e scure che formano disegni perfetti, linee che si intersecano, triangoli che si fondono tra di loro dando vita a forme e figure stravaganti. Il tatuaggio geometrico si adatta a tutte le parti del corpo, dal torace alla schiena o al collo o addirittura alle mani. Sicuramente un nuovo tatuaggio molto originale.

  

LETTERING

Molto spesso ciò che spinge a farsi un nuovo tatuaggio è un evento importante, un cambiamento oppure un sentimento. Spesso ci si sente catturati da una frase o a volte è un nome a cui siamo legati. Sentiamo quindi il desiderio di imprimerlo nella nostra pelle. Il tatuaggio lettering apre una miriade di possibilità, dallo stile del font alla lingua in cui può essere scritto.

  

POLINESIANO E MAORI

Quando pensiamo al tatuaggio polinesiano pensiamo ad una cultura antichissima, che ha fatto del tatuaggio la sua espressione di identità. Ci sono diversi tipi di tatuaggi polinesiani, tuttavia, si possono suddividere in due categorie principali. La prima, Enata, rappresenta il luogo dell’individuo, lo stato sociale, storia di vita. La seconda, Etua, rappresenta l’onore. Questi tatuaggi vengono “indossati” come talismani. I disegni sono stilizzati e i più popolari sono quelli che provengono dalle isole abitate dal popolo Maori e dalle Hawaii. Sono disegni complessi con spirali e forme curve, inchiostro nero e disegni molto grandi. I disegni hawaiani più comuni sono la tartaruga marina, frecce, lucertole, fiori tropicali e delfini.

  

GIAPPONESE

La cultura del tatuaggio nella civiltà giapponese è antichissima. Il tatuaggio tradizionale giapponese, così come è stato tramandato fino ai giorni nostri, è detto Irezumi. Questo stile ha avuto origine durante il diciottesimo secolo. È uno stile tradizionale dalle caratteristiche inconfondibili. I motivi riprodotti sono pochi e comprendono eroi leggendari e decorazioni di ispirazione religiosa, uniti a piante e animali simbolici come ad esempio le carpe Koi). Tutti questi elementi sono riprodotti sulla pelle per esaltare le linee del corpo. Allo stesso tempo, raccontano una storia che deve svelare la personalità della persona che viene tatuata.

Tendenzialmente il tatuaggio è uno solo, grande o molto grande, realizzato per ampliamenti successivi. Chi sceglie come nuovo tatuaggio lo stile giapponese tradizionale deve sapere che questa tecnica viene eseguita a mano. Non utilizzando le moderne macchinette l’esecuzione è molto più lenta e un èò più dolorosa. Ma la pazienza e la sopportazione sono ripagati da tatuaggi di straordinaria bellezza.

  

HAI SCELTO IL TUO NUOVO TATUAGGIO?