Il fiore della consolazione

Chiunque decida di scegliere come oggetto del proprio tatuaggio un fiore, di certo vuole utilizzare un mezzo simbolico per parlare di sè.

Uno dei primi significati che il papavero ha assunto è quello di ‘fiore della consolazione’ secondo una leggenda della mitologia greca legata a Demetra, la dea della Terra, che trovò consolazione proprio in questo fiore dopo la scomparsa della figlia.

Nel linguaggio dei fiori il papavero è simbolo dell’orgoglio sopito, della consolazione, ma anche della semplicità. In età classica il papavero, nonostante sia una pianta infestante, aveva mantenuto proprio questa connotazione. Un bellissimo fiore per ricordare una persona morta, la cui bellezza è in grado di curare e trasformare il dolore in ricordi positivi.

Il papavero è anche simbolo di bellezza spontanea. Si tratta infatti di un fiore che nasce spontaneamente e che si mostra, al contrario delle altre piante infestanti, semplicemente bellissimo. Noi ve ne mostriamo alcuni alcuni!

Il primo realizzato dal bravissimo Andrea Occhipinti di Riva del Garda (Pagina Facebook)

Per una versione realistica eccovi quelli realizzati da Mauro Alberti di Inking Tattoo Studio (Pagina Facebook)

Realizzato da Eleonora Bazz Belcore (Pagina Instagram), ecco il suo papavero nel suo stile inconfondibile!